Caissa Italia Editore. Casa editrice specializzata in libri di scacchi e di linguistica

Scacchi senza quartiere. Incontri per corrispondenza tra circoli nel sec. XIX

Un affascinante viaggio alle origini del gioco. I match per corrispondenza tra circoli nel sec. XIX documentati e illustrati grazie a un minuzioso lavoro di ricerca storica. Uno spaccato dell’era romantica tra regole all’italiana, matti annunciati, avventurosi sacrifici e regole d’onore.

589 partite salvate e tramandate ai posteri con i sorprendenti commenti dell’epoca, alla riscoperta [...]

Maggiori dettagli

Prezzo IVA inclusa

€ 28,00

  •  Spedizione sempre gratuita
  •  Aiuta l'editoria e acquista direttamente dall'editore
  •  Pagamento sicuro con carta di credito

Autore

Un affascinante viaggio alle origini del gioco. I match per corrispondenza tra circoli nel sec. XIX documentati e illustrati grazie a un minuzioso lavoro di ricerca storica. Uno spaccato dell’era romantica tra regole all’italiana, matti annunciati, avventurosi sacrifici e regole d’onore.

589 partite salvate e tramandate ai posteri con i sorprendenti commenti dell’epoca, alla riscoperta delle scuole di pensiero e dei grandi giocatori che avrebbero ispirato il Novecento.
Il volume è disseminato di informazioni storiche non solo scacchistiche ed è compendiato da 26 splendide illustrazioni dell’epoca e da altrettante didascalie esplicative che formano quasi un libro a sé.

Nell’Ottocento il gioco per corrispondenza aveva un fascino tutto suo. Era una specie di misura delle proprie abilità o alle volte un laboratorio dove provare la fondatezza di idee innovative.
Vi si cimentarono i sodalizi cittadini di tutto il mondo, con sfide multiple e poste anche stravaganti in palio. Ma spesso erano in gioco semplicemente l’onore o il primato intellettuale di un’intera città.
Non di rado i circoli belligeranti si stringevano attorno a scacchisti di fama mondiale e non meno sovente erano i grandi campioni ad essere sfidati a singolar tenzone da questa o quella città.
In questo brulicar di sfide e controsfide, trovarono nome molte aperture che ancora oggi usiamo, dalla difesa Russa alla difesa Francese al gambetto Scozzese...

Al centro di questa straordinaria testimonianza storica sono naturalmente le continue sfide tra i circoli scacchistici dell’Ottocento. Ma sono anche i mezzi di trasporto delle mosse, dalle carrozze agli elefanti, dai corrieri alle poste, dal telegrafo al telefono - quasi una magia al tempo. Sono i campioni come Steinitz o Chigorin o Serafino Dubois; ma anche Miss Gilbert, la “regina degli scacchi” e molti altri padri dimenticati del nostro gioco. Sono i testi che ispirarono le mosse di quel secolo, come il celeberrimo Handbuch di Bilguer. Sono le riviste, come la Deutsche Schachzeitung o il British Chess Magazine, ma anche i quotidiani che parteggiavano per i locali. Sono, soprattutto, i molti aneddoti che compongono questo inesauribile racconto...

  • Anno di pubblicazione: 2004
  • Pagine: 304
  • Formato: 17x24 cm
  • Rilegatura: brossura cucita con bandella
  • Dorso: 19 mm
  • Peso: 604 gr
  • ISBN: 978-88-88756-18-9
  • Lingua originale: Italiano
Recensioni dei nostri clienti

"Scacchi senza quartiere. Incontri per corrispondenza tra circoli nel sec. XIX" non è stato ancora recensito.

Aggiungi la prima recensione !

12 altri prodotti della stessa categoria: